domenica 9 novembre 2014

Lunedì 10 novembre - Veronika Voss

L'Amenic ritorna al lunedì con il film di R.W. Fassbinder

Veronika Voss

Liberamente ispirato alla figura di Sybille Schmitz, attrice tedesca particolarmente nota al tempo del Terzo Reich, il film ha alcune analogie, almeno di ispirazione, con Viale del tramonto di Billy Wilder. La pellicola è stata premiata nel 1982 con l'Orso d'oro al Festival di Berlino.

"Monaco di Baviera, 1955.

Veronika Voss, ex diva dell'Universum-Film AG (UFA), il cinema di propaganda nazista, da anni dimenticata da tutti, vive nell'ossessione del suo passato e dalla sua celebrità.

Una sera, in tram, incontra Robert Krohn, un giornalista sportivo, ed è fortemente attratta da lui. I due iniziano una storia d'amore, nonostante Robert viva già con la sua ragazza, Henriette.

Veronika è una donna affascinante, ma Robert ben presto capisce che il suo comportamento è strano, mutevole, a volte euforico, a volte disperato. Nel tentativo di aiutarla scopre che la donna è praticamente prigioniera della sua neurologa, la dottoressa Katz, che la tiene segregata nella sua clinica privata. La dottoressa subdolamente sfrutta la Voss, approfittando della sua dipendenza dagli oppiacei."
http://it.wikipedia.org/wiki/Veronika_Voss ]


Magnifico esercizio neoespressionista, "Die Sehnsucht der Veronika Voss" è una celebrazione dell'ineluttabilità della Fine, osservata con agghiacciante distacco da un Rainer Werner Fassbinder giunto a chiusura di una tetralogia "al femminile" sulla Germania postbellica.



Vi aspettiamo come sempre alle 21.10 in Sala Alessandrini.

---