giovedì 11 febbraio 2010

Lunedi 15 Febbraio



Ghost Dog - Il codice del samurai
di Jim Jarmusch, USA, 1999, col. 110’

Con: Forest Whitaker, John Tormey, Cliff Gorman, Frank Minucci, Isaach De Bankolé
Soggetto: Jim Jarmusch
Sceneggiatura: Jim Jarmusch
Fotografia: Robby Müller
Montaggio: Jay Rabinowitz
Musiche: RZA
Produzione: Pandora Film

Il sicario afro-americano Ghost Dog lavora per il mafioso Louie, che gli ha salvato la vita anni prima. Fedele al suo signore, in ogni azione cerca di attenersi ai precetti contenuti nel libro Hagakure, che indica ai samurai la via da seguire. Quando i suoi mandanti decidono di eliminarlo, non si farà trovare impreparato.

Mafia e samurai, incontro improbabile ma riuscito. La satira di Jarmusch alterna silenzi Zen, sangue, vecchi cartoon e poetici dialoghi tra persone che non parlano la stessa lingua ma si comprendono. La colonna sonora hip-hop di RZA, leader del Wu-Tang Clan, contribuisce fortemente a creare l'atmosfera del film.